03 Dicembre 2022
blog
percorso: Home > blog

Capalbio: cosa vedere e cosa fare in un giorno

Toscana, Centro Italia, Italia, Luoghi da visitare, Provincia di Grosseto
scritto da Mario Whitehead il 08-10-2022 11:00
Capalbio altro piccolo borgo della Maremma, molto interessante con caratteristiche di arte esclusive.
Se vi trovate in zona ed avete a disposizione 1 o 2 giorni, dovete assolutamente fermarvi a visitare questo magnifico borgo con le attrazioni presenti nei dintorni.
Ma andiamo nel dettaglio e scopriamo cosa riserva questo magnifico borgo ed i suoi dintorni.

Cosa vedere a Capalbio


Centro Storico di Capalbio

Non sorprende quando ci si immerge in questi piccoli borghi vivere lo spettacolo architettonico fatto di vicoli, scale, piazzette e varchi che si aprono sulla campagna, dove il ritmo lento del borgo contrasta con palazzi di prestigio, archi e portoni storici.
Il tutto sembra realizzato apposta per attirare, per affascinarci.
Passeggiando all’interno del borgo la prima tappa è Porta Senese,
una porta a doppio arco sormontata da una lapide del 1418 (dedicata al restauro delle mura effettuato dai conquistatori senesi) e da uno stemma dei medici.
La particolarità di questa porta è la presenza ancora del portone in legno e ferro, che nei secoli passati, veniva chiuso per evitare incursioni non desiderate.
Proseguendo per via Vittorio Emanuele II troverete le storiche mura merlate e continuando a salire ancora vi imbatterete nell’Arco Santo, per ammirarne la bellezza romanica.


Rocca Aldobrandesca di Capalbio

Situata nel cuore del centro storico nonché nel punto più alto di Capalbio, dove dalla sua torre si può ammirare un panorama a dir poco mozzafiato, la Rocca Aldobrandesca di origini medioevali è molto particolare per la sua forma ad L ed il suo torrione, che confina con il Palazzo Collacchioni.
All’interno la Rocca si presenta un po' spoglia, ma riserva comunque la chicca del pianoforte suonato da Giacomo Puccini.
Da non mancare assolutamente con l’appuntamento della salita in terrazza, dove vedrete uno dei panorami più belli di Capalbio.

Palazzo Collacchioni

Palazzo molto affascinante, che con il suo stile rinascimentale nascosto all'interno di una delle torri della Rocca Aldobrandesca in Via Collacchioni, racconta un pezzo di storia di questo magnifico borgo.
Consiglio di visitarlo.

Pieve o chiesa di San Nicola

Nella piazza principale di Capalbio, consiglio di perdere quei 30 minuti, per ammirare un piccolo gioiello di Chiesa con il suo stile romanico, che custodisce notevoli affreschi quattrocenteschi, mostrando tutta l’arte della scuola umbra e senese.

Tomba del Brigante Tiburzi

Spostandoci verso il cimitero, troviamo la tomba del più famoso brigante maremmano: Domenico Tiburzi morto nel 1896.
Un personaggio, di umili origini, che a seguito di problemi con la giustizia si diede alla latitanza.
Un bandito, ma un bandito buono, che ha fatto la storia, bella, dell’Italia post unificazione insieme ad altri personaggi come Carmine Crocco e Ninco Nanco.

La Villa delle Colonne e il Catello di Capalbiaccio

Tracce di storia di cui in entrambi i casi è possibile vederne in loco solo i ruderi.
Facili da raggiungere, percorrendo la strada Pedemontana, in direzione della frazione Giardino.
Ad oggi sono visibile ed è possibile visitare una porzione del recinto murario ed alcune torrette.
Stesso discorso per il Castello di Capalbiaccio.

Lago di San Floriano

Situato ai piedi della collina di Poggio Capalbiaccio occupa una superficie di 30 ettari ed è una zona umida protetta, per la migrazione dell’avifauna.

Giardino dei Tarocchi

Identificato come un pezzo di arte che rappresenta in Italia una parte di Barcellona, il Giardino dei Tarocchi, ad oggi è il sito più famoso d’Italia e della Toscana per la sua espressione d’arte.
Un parco magico, a metà tra sogno e realtà, realizzato dall’eccentrica artista Niki de Saint Phalle.
Ispirato come indicato sopra al Parco Guell di Barcellona e al Parco dei Mostri di Bomarzo, il parco con i suoi giochi di specchi e colori, affascina grandi e piccini.
Visitare il Giardino dei Tarocchi, da la sensazione di entrare in un mondo incantato, tra fascino e mistero, dove la curiosità ti spinge a sbirciare in ogni singolo punto.
Per visitare il parco è obbligatoria la prenotazione online, che potete effettuare direttamente da qui: Il Giardino dei Tarocchi

Oasi WWF Lago di Burano

Il Lago di Burano una riserva naturale riconosciuta come zona di importanza Internazionale, istituita nel 1980 e gestita dal WWF.
Con i suoi 410 ettari di superficie, rappresenta un importante punto di svernamento per moltissime specie animali, con una flora unica al mondo.
Tutto ammirabile grazie ai percorsi attrezzati, capanni di osservamento ed il centro visite.

Spiagge e mare di Capalbio

Particolarità da non sottovalutare in queste zone, sono il mare e le spiagge, che con le sue acque cristalline, ed i 12 km di spiagge, sono tra le coste più ricercate in Toscana.

Cosa mangiare e bere a Capalbio

Se vi fermate per visitare il borgo, o per prendervi qualche giornata di relax al mare di questa magnifica zona, una delle cose da fare assolutamente è sedervi in una trattoria o entrare in una delle botteghe di prodotti tipici per provare vini e prodotti locali.
La presenza di ottime aziende tra quelle per la produzione del vino Doc Capalbio, salumi di cinghiale, formaggi, verdure sott’olio, confetture e marmellate, vi permetteranno di immergervi in una fantastica esperienza enogastronomica.
Tra i piatti tipici che ho potuto assaggiare, consiglio l’acquacotta, le pappardelle al cinghiale e i brigoli.
Per concludere posso solo dire che la scelta non manca, basta solo incamminarsi a visitare questa magnifica realtà.

Saluti, Mario Whitehead

Potrebbero interessarvi anche i seguenti articoli:






Informativa Privacy
Testo dell´informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa Privacy  obbligatorio
generic image refresh



video
Capalbio il Giardino dei Tarocchi
Parco artistico situato nel cuore della Maremma in località Geravicchio, frazione del Comune di Capalbio (GR).
Un parco che segue ispirazione del Parque Guell di Antoni Gaudí a Barcellona.
Una vera e propria opera d'arte nel cuore delle campagne toscane.

Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

visibility
NON SONO REGISTRATO

crea account
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa Privacy
Testo dell´informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa Privacy  obbligatorio
generic image refresh


cookie