28 Novembre 2023

Castel Thun in Val di Non, in Trentino

10-10-2023 06:50 - Travel Magazine by MARIO WHITEHEAD Professional Travel Blogger

Visitare Castel Thun in Val di Non: fra storia e natura


Nella bassa Valle di Non, immerso nel panorama verde del Trentino, fra meleti, vitigni e sentieri, si trova Castel Thun, situato nel cuore delle Dolomiti, in cima ad una collina a circa 600 metri di altezza, vicino al paese di Vigo di Ton in una posizione panoramica davvero molto bella.
Costruito nella metà del XIII secolo, questo castello venne ristrutturato nel XIX secolo, sede della Potente famiglia dei Tono, antichi feudatari vescovili, cognome che successivamente tedeschizzarono in Thun, dove il castello prese il nome come dimora del Conte Matteo Thün (di nazionalità austriaca).
Castel Thun è un vero e proprio castello monumentale, un fabbricato civile-militare di stile gotico circondato da un complesso sistema di fortificazioni, con torri e torrette, bastioni lunati e la porta di accesso denominata: Porta Spagnola, costruita con massicci conci bugnati, in stile moresco, di cui si racconta che la sua costruzione sia stata voluta, dopo un viaggio in Spagna di Giorgio Thun.
L’esterno è molto curato, fatto di splendidi giardini davvero da lasciare incantati.
Varcata la porta del ponte levatoio, si entra in un colonnato dominato dalle “prigioni”, due torri medievali con 18 massicce colonne di pietra.
Di fronte al colonnato, tutto splendidamente curato, si erge il palazzo baronale, la parte più antica del castello.
L’edificio, di gran valore monumentale storico, conserva preziosi arredi con mobili d’epoca, che è possibile visitare.
Dalle cucine agli ambienti come studi, sale da pranzo e camere da letto, il Castel Thun, conserva al suo interno dei mobili di valore storico, fatti di legno pregiato e suppellettili.
Stanze signorili e una biblioteca con la presenza di circa 10.000 volumi, un’armeria e la particolarità di poter ammirare in giro nelle varie stanze del castello le numerose stufe realizzate in maiolica.
Il percorso di visita al Castello si sviluppa su quattro distinti livelli:
- il piano terra, raggruppa le stanze e sale pubbliche;
- il primo piano, le sale nobili;
- il secondo piano, racchiude le sale di rappresentanza;
- il Terzo piano, comprende 14 stanze, utilizzate dalla famglia Thun.

La visita consente anche di accedere negli splendidi giardini e nella rimessa dove c’è la raccolta delle carrozze usate dal Conte e dalla sua famiglia, comprese alcune slitte.
In tutto il periodo di apertura, inoltre, i giardini del Castello fanno da cornice anche a concerti e manifestazioni culturali.
Molto particolare da visitare al piano terra oltre ai giardini è la cappella di San Giorgio, un piccolissimo gioiello con volte a botte, con pareti tutte affrescate, eccezion fatta per la parete dove è collocato l’altare.
Al primo piano, è possibile ammirare la splendida “cucina vecchia” con i suoi suppellettili in peltro e la “cucina nuova” risalente ai primi del Novecento, che regala agli occhi il contrasto tra passato e moderno dell’epoca.
Al secondo piano, molto particolare è la loggia rinascimentale, che affaccia sullo splendido cortile interno, contornata da pareti con alcuni trofei di caccia.
Nel proseguire la visita al piano, è possibile ammirare un’altra decina di stanze tutte riccamente arredate, tra cui spicca la splendida cucina da pranzo e la sala della spinetta, che conserva lo splendido strumento musicale simile al cembalo.
Al terzo piano, le 14 stanze della famiglia Thun, tra cui meritano particolare attenzione la camera Biedemeier con le sue preziose decorazioni alle pareti, e la sala delle mappe antiche, particolare perché sono esposte le riproduzioni di tutte le mappe delle terre della famiglia Thun.
Un castello che consiglio assolutamente di visitare, anche perché chi è stato almeno una volta in Trentino è a conoscenza dell’importante contributo della Guest Card Trentino, che permette di vedere tutte queste bellezze gratuitamente.
Io ho avuto il piacere di visitare diversi monumenti in Trentino con la Guest Card Trentino, tra cui il bellissimo Castello del Buonconsiglio.
Per concludere, posso dire che questo castello merita assolutamente una visita, per ammirare gli arredi pregevoli e l’intero archivio della famiglia Thun, una dimora utilizzata lungo i secoli fino alla seconda metà del Novecento.
Saluti, Mario Whitehead

Potrebbero interessarvi anche i seguenti articoli:

 



(Testo completo) obbligatorio
generic image refresh




Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo E-mail per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

visibility
NON SONO REGISTRATO

crea account
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
(Testo completo) obbligatorio
generic image refresh


cookie