05 Dicembre 2020
blog
percorso: Home > blog > Consigli Social

Proteggere l'account, come non farsi hackerare il profilo social

Consigli Social
scritto da Mario Whitehead il 14-11-2020 08:00
In questo articolo, anche in base alle numerose richieste di supporto ricevute negli ultimi due mesi, ho deciso di darvi alcuni consigli chiave e basilari per non andare incontro a spiacevoli sorprese in futuro.
Sei una persona molto attenta alla privacy, ma quali sono i suggerimenti per evitare di farsi hackerare il proprio profilo Instagram o Facebook?
Ormai quotidianamente all’interno della piattaforma, troviamo persone che di punto in bianco si ritrovano senza più un profilo, perché hackerato.

Così ognuno di noi si domanda come non farsi hackerare il profilo su Instagram o Facebook.
E un bene preoccuparsi in anticipo, per evitare di trovarsi un giorno senza più profilo e foto che ci avvolgono in una sensazione di panico e sconforto.
Prima gli attacchi hacker avvenivano ai danni di persone famose, oggi invece da diversi mesi a questa parte non è più così.
Sempre più utenti comuni si trovano ad affrontare questo problema.
Ma vediamo di seguito i passaggi per scongiurare una eventuale azione di hackeraggio del profilo Instagram.

1. Tenere sempre aggiornata l’app del social.
Un passaggio fondamentale, in modo da evitare che questa possa essere soggetta a bug non risolti, che compromettono di conseguenza la sicurezza dell’account.

2. Creare una password sicura.
Utilizzare una password sicura compresa trai 12-20 caratteri, divisi tra numeri, lettere e simboli è una delle regole fondamentali sui social in generale.

3. Utilizzare password diverse tra i vari social ed e-mail.
Imparate a costruire delle password sicure come indicato sopra, ma soprattutto cercate di differenziare ogni volta le password dagli altri accessi social o/e e-mail.

4. Cambiare password frequentemente
Altro passaggio fondamentale della buona regola anti hackeraggio.
Cambiare con frequenza la password in modo da non dare punti di riferimento a chi ha cattive intenzioni.

5. Imparare ad inserire nel profilo una e-mail di contatto diversa da quella di accesso in fase di registrazione.
Se hai impostato all’interno del tuo profilo instagram o facebook, una mail di contatto nella BIO, il consiglio base è quello di impostare una e-mail ex-novo o una mail completamente diversa da quella di accesso al profilo.

Ora ti starai chiedendo: Perché?
La spiegazione è molto semplice, molte persone si domandano come sia stato possibile subire l’hackeraggio dell’account e come abbiano fatto a trovare la password.
La risposta è semplicissima, hai fornito le tue credenziali all’hacker su un piatto d’argento.
Questa tecnica infatti è denominata nel linguaggio social, phishing, e consiste nell’inviare tramite la BIO una mail simile a quella del servizio social a cui sei iscritto, che si tratti di Instagram o altra piattaforma.
In questa mail, ti viene semplicemente chiesto di confermare i tuoi dati d’accesso, presentandosi nella mascherina di richiesta della mail ricevuta, identica alla piattaforma di cui facciamo uso.
Ed è così che si cade nel tranello.
Ricordate, Instagram o Facebook, non chiederanno mai la tua password, ma lavorano anche in fase di blocco all’interno della piattaforma con un invio dei codici per consentirti di modificare la password.

6. Sicurezza di fornire una mail in BIO diversa da quella d’accesso
Per verificare questa semplice procedura, basta andare su Clicca Impostazioni, successivamente Sicurezza, per ritrovarti su E-mail di Instagram
.
Questo è un passaggio che riporto, se avete il dubbio di aver inserito le stesse credenziali di contatto con quelle di accesso.

ATTENZIONE: per tornare al riferimento dell’articolo del mese di Giugno, sul Blocco Temporaneo di Instagram, per phishing, vi ricordo che nell’ultimo mese Instagram sta adottando il pugno duro con queste applicazioni BOT, e sta letteralmente chiudendo, bloccando e cancellando profili di migliaia di persone che usavano app per il controllo dell’unfollow (come ad esempio REPORT+).
C’è chi è più fortunato, beccando solo la sospensione del profilo: in questo caso rientrano le persone che si fermano alla prima segnalazione di blocco da parte di Instagram.
Poi, quella meno fortunata, che si ritrova con la chiusura definitiva del profilo, perché ignara del ban di Instagram verso queste applicazioni, tenta senza successo più volte l'accesso.
Purtroppo nelle Violazioni di Instagram, è scritto a caratteri cubitali, che non tollerano l’utilizzo di app esterne.
Per questo dopo non possiamo sorprendici delle chiusure che ne derivano di conseguenza dei profili.

Ricordate questa regola basilare dei social:
le nostre credenziali del profilo come username e password, possono essere richieste e concesse da app esterne, solo se sono identificate come partner ufficiali di Facebook, per evitare che il nostro profilo venga penalizzato.

7. Ultimo consiglio utilissimo: Autenticazione a due fattori
Uno strumento indispensabile per tutelarti in supporto a tutti i punti precedentemente elencati, ed aumentare la sicurezza per evitare di farsi rubare il profilo.
L’autenticazione a due fattori la trovate sempre all’interno della piattaforma sotto la voce Impostazioni del profilo.
Impostazioni > sicurezza > autenticazione a due fattori
Puoi garantire l’autenticazione in due modi, tramite il numero di telefono (tramite SMS) o generata tramite un’applicazione all’interno del telefono.
Con questi semplici consigli hai un livello di sicurezza in più per cercare di evitare di farti rubare il profilo.

Per concludere, ricordate: DIFFIDATE DAI MESSAGGI SOSPETTI.




Informativa Privacy
Testo dell´informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa Privacy  obbligatorio



Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa Privacy
Testo dell´informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa Privacy  obbligatorio