04 Dicembre 2022
blog
percorso: Home > blog

In vacanza all'Argentario: cosa vedere a Orbetello

Luoghi da visitare, Italia, Centro Italia, Toscana, Provincia di Grosseto
scritto da Mario Whitehead il 25-10-2022 18:00

Un po' di storia di Orbetello


Quando si tocca il territorio della Toscana, si tocca la storia.
Nella mia visita ad Orbetello, ho potuto constatare sul luogo una serie di vicende storiche di cui non ne ero a conoscenza.
Il suo territorio abitato fin dal tempo degli Etruschi, e successivamente dai romani che fondarono la città di Cosa nei pressi di Ansedonia, durante il periodo del medioevo fece parte dei possedimenti dell’Abbazia delle Tre Fontane, degli Aldobrandeschi, degli Orsini ed infine della Repubblica di Siena.
Ormai dopo aver attraversato diverse tappe di questi borghi toscani, posso dire con certezza che lo stato senese è stato un vero protagonista di queste zone anche ad Orbetello che durò fino al XVI secolo, facendo parte anche dello stato dei Presidi di Spagna.
Passò inoltre, anche sotto il controllo degli austriaci nel 1700, e nel 1736 diventò parte del Regno di Napoli.
Oggi Orbetello è conosciuta soprattutto dalla presenza delle sue bellissime spiagge, essendo una rinomata località marittima in grado di associare ed abbinare alle sue numerose spiagge alcune aree naturali con itinerari specifici al seguito, oltre ai siti archeologici e vari monumenti presenti.

Cosa vedere a Orbetello


Il centro storico di Orbetello ad oggi, conserva diverse cose interessanti nel dettaglio da vedere che permettono di ripercorrere le varie epoche e la storia della città.

Mulino Spagnolo


Forse il monumento più noto di Orbetello.
Grazie al suo posizionamento in mezzo all’acqua a breve distanza dalla costa, si tratta dell’unico corpo superstite tra i 9 mulini ad acqua che furono costruiti dai senesi e successivamente restaurati dagli spagnoli.
Tutti e 9 i mulini erano dispostosi in linea e con la forza del vento, macinavano la farina che serviva agli abitanti della città.
Questo grazioso esempio di storia è collocato nel punto esatto dove inizia la diga che porta fino all’Argentario.

Museo Archeologico di Orbetello


Collocato all’interno della Polveriera Guzman, altra magnifica struttura con le sue torri, ospite è il Museo Archeologico di Orbetello, che espone una grande collezione di reperti archeologici, dal neolitico fino all’età romana, che vanno dai corredi funerari delle necropoli etrusche, agli strumenti agricoli, armi, e stipi votive.

Palazzo del Podestà di Orbetello


Collocata lungo la via principale del centro storico su corso Italia, si trova il Palazzo del Podestà in Piazza Eroe dei due mondi, su cui spicca la bellissima Torre dell’Orologio.

Duomo di Orbetello


La Concattedrale di Santa Maria Assunta, costruita a partire dal XIII secolo e, secondo un’antica tradizione, sorgerebbe sopra i resti di un tempio pagano.
La facciata si fa ammirare con il bellissimo e notevole portale tardo gotico ed un busto di Gesù benedicente posizionato sopra del rosone.
L’interno è composta da tre navate, è arricchita dalla cappella di San Biagio, di epoca barocca.
Inoltre molto interessanti da vedere anche la statua lignea raffigurante Maria Assunta, le pitture settecentesche raffiguranti Circoncisione e Misteri del Rosario ed il paliotto dell’altare maggiore.

Chiesa della Madonna delle Grazie di Orbetello


Ad Orbetello, infine, c’è da segnalare la presenza della chiesa della Madonna delle Grazie, fondata nel XIII secolo e rifatta completamente negli anni.
All’interno sono conservati diversi dipinti interessanti, tra cui quello attribuito a Sebastiano Conca rappresentante la Madonna col Bambino in gloria tra angeli del settecento e due interessanti affreschi quattrocenteschi provenienti dalla scuola senese: Madonna di Costantinopoli e Madonna delle Grazie.

Spiagge e mare a Orbetello


Orbetello di particolare, presenta due spiagge che corrono parallele lungo le due estremità della laguna: la spiaggia della Feniglia (versante sud) e la spiaggia della Giannella (versante nord).
Entrambi le spiagge lunghe all’incirca 8 km, collegano l’Argentario con la terraferma.
La loro particolarità è caratterizzata da fondali bassi e dalla ripartizione di stabilimenti balneari a tratti di spiaggia libera.

Itinerari Trekking a Orbetello


Questa zona di spiagge presenta anche la Riserva Naturale Duna Feniglia che corre parallela all’omonima spiaggia.
In questo tratto è possibile per chi ama andare alla scoperta delle bellezze naturali e paesaggistiche locali, effettuare dei percorsi trekking, interamente pianeggiante che costeggiano la laguna.

Vedere dall'alto Orbetello: Punta telegrafo e Santuario dei Padri Passionisti


Altro punto caratteristico per ammirare questo lembo di territorio è la Vetta Argentario/Punta Telegrafo.
Una strada abbastanza tortuosa, immersa nei boschi, ma con la possibilità di godere di una vista unica su tutta la laguna e l’entroterra del grossetano.
Inoltre da questo punto è possibile far visita al Santuario dei Padri Passionati, un convento di origine settecentesca, che fu costruito per volere di San Paolo della Croce.
Il complesso è composto da una chiesa e da un imponente edificio conventuale dove i frati si dedicano alla preghiera e ad attività missionarie.

Resti dell'antica colonia romana di Cosa


Poco fuori Orbetello, verso lo svincolo per Ansedonia, troverete le rovine della Città di Cosa.
Un luogo dove sono presenti rovine di un antico insediamento romano sulla cima di una collina, con la presenza di un foro, un tempio e un museo dei reperti.

La Tagliata Etrusca e Spacco della Regina


Restando in zona della Città di Cosa verso il versante sud-est di Ansedonia, a ridosso della riva del mare, si trova la Tagliata, una grande opera di ingegneria romana per impedire l’insabbiamento del porto.
Sempre li a pochi metri di distanza, troverete anche lo Spacco della Regina: diciamo una “prima versione" della Tagliata, utilizzata in seguito per riti religiosi.

Forte delle Saline a Orbetello


Una costruzione militare realizzata nel 1469 e risalente al tempo della dominazione senese.
Costruita inizialmente per funzionare da avvistamento e sorveglianza, successivamente all'epoca dello Stato dei Presidi Spagnoli assunse le funzioni di dogana.
Ad oggi gli interni non sono visitabili, essendo proprietà privata.

Oasi WWF Laguna di Orbetello


Questa parte di territorio toscano, è importante anche per la sua laguna, la “Laguna di Orbetello”, punto cruciale per le rotte migratorie, dove sono presenti grandi quantità di uccelli.
E’ possibile visitare questa Oasi, sviluppata in tre itinerari differenti con numerosi punti per l'osservazione dell'avifauna.
La presenza dei fenicotteri rosa, merita da solo, una visita all’Oasi.

I pescatori di Orbetello


Parlando di laguna ed importanza di questo territorio per le rotte migratorie, non è da sottovalutare il ruolo dei pescatori di Orbetello.
Il rapporto ed il rispetto con la natura, hanno permesso di elaborare quello che oggi la laguna presenta ai nostri occhi.
Oggi i pescatori, dediti alla pesca e all’allevamento ittico, sono in circa 100, tutti organizzati in una cooperativa.
Le loro attività, infatti, si svolgono nel rispetto di questo importante ecosistema che conta tantissime specie ittiche come spigole, orate, cefali, anguille e calcinelli.
La cooperativa inoltre, si occupa oltre che del pescato, anche della lavorazione, producendo bottarga e altri prodotti conservieri anche per la ristorazione.
Per concludere, posso dire di aver trovato una fascia di territorio toscano, oltre le mie aspettative, dove diversi fattori, tra storia, natura, relax ed ecosistema, convivono tutti tra loro in maniera perfetta.
Non posso non dire che sono rimasto affascinato dai suoi panorami e dalla sua conformazione.
Un luogo che consiglio assolutamente di visitare.

Saluti, Mario Whitehead

Potrebbero interessarvi anche i seguenti articoli:
- Massa Marittima: i motivi per visitare la città;
- Capalbio: cosa vedere e cosa fare in un giorno;
- Cosa vedere a Gavorrano e dintorni in Toscana;
- Fiume Ombrone: canoa al tramonto e l’esperienza con la natura;
- Vivere il Parco della Maremma;
- Parco delle Colline Metallifere in Maremma.





Informativa Privacy
Testo dell´informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa Privacy  obbligatorio
generic image refresh




Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

visibility
NON SONO REGISTRATO

crea account
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa Privacy
Testo dell´informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa Privacy  obbligatorio
generic image refresh


cookie