14 Giugno 2021
blog
percorso: Home > blog

Mario Whitehead: “Così promuovo il turismo semplice”

Lifestyle, Personal branding
scritto da Mario Whitehead il 24-05-2021 08:00
Siamo nel Maggio del 2021, in mezzo a tante difficoltà si cerca di ripartire, ed io nel mio piccolo continuo a remare verso un turismo di qualità e di semplicità.
Cerco di dare voce ai territori italiani, alle aziende del turismo italiano, cercando di valorizzare quello che di buono abbiamo realizzato in questi anni, per poter alzare ulteriormente nei prossimi anni, il livello di qualità.
Dal mio piccolo ed umilissimo blog, ringrazio di cuore il Magazine: "The Way Magazine", per avermi dato la visibilità di espandere attraverso i suoi lettori il Personal Brand di Mario Whitehead.

Di seguito, riporto l'intervista integrale.

Intervista

Mario Whitehead: “Così promuovo il turismo semplice”

Spingere le bellezze a 15 km di distanza da casa. Con una comunicazione onesta senza enfasi e molto mirata. La storia di un imprenditore foggiano fuori dagli schemi.

Mario Capobianco, 40 anni, quando si presenta al suo pubblico dei social media lo dice subito: “Sono uno di voi….sono un imprenditore, blogger ed influencer nel settore dei viaggi”. Nel luglio del 2019 Mario da Foggia, diventato Mario Whitehead sul web, ha creato un blog e un profilo Instagram con l’esigenza di coniugare il lavoro ventennale in hotel con le sue passioni. E oggi più di 60mila persone lo seguono alla scoperta del suo turismo fatto di autenticità, dell’Italia nascosta, delle bellezze a 15 km di distanza da casa. Il turismo semplice, come lo ama chiamare lui, che riguarda soprattutto la provincia italiana.

Che tipo di vita vivi, Mario?
La mia vita è stata sempre a contatto diretto con moltissime aziende e persone, per questo sono dell’opinione che se vuoi avere successo in questo mondo devi metterti in gioco con la tua personalità, la tua umiltà, il tuo senso dell’umorismo e soprattutto il tuo cuore. Non ho puntato sull’estetica ma sul tesoro che abbiamo in Italia che ho sempre ammirato. E nel 2018 la mia immagine social è nata con un gioco di parole sul mio cognome, Mario_Whitehead, ispirandomi a Emma Marrone che si è chiamata Emma Brown, per non incappare in omonimi nelle ricerche online.

Che tipo di messaggio vuoi dare a chi ti segue?
Condivido le esperienze del mio stile di vita quotidiano e il mio tempo libero come viaggiatore. Ormai sono tre anni che ho costruito questo personal branding soprattutto nella speranza di ottimizzare e migliorare le vacanze altrui. Pensare agli altri, visto che sono albergatore, è una cosa innata. Non bisogna illudersi sul web né creare illusioni e io lo faccio per passione. Voglio dare davvero dei suggerimenti, cercando di raccogliere l’utenza che è interessata al turismo vero e non al fumo negli occhi.
Usi anche degli accorgimenti che altri trascurano?
Essendo un albergatore in prima persona, non distruggo con due parole una realtà che si è costruita da anni. Inutile accanirsi contro la carenza dei servizi, per esempio, che non sono colpe di cittadini. Non voglio parlare di quello che non va, ma di quello che di bello c’è. Visitare siti e posti diversi meno conosciuti ma non meno importanti, rispetto ad altri siti più menzionati, aiuta ad arricchire le conoscenze culturali di un territorio.

Che tipo di suggerimenti dai? Ci fai un esempio?
Invito tutti ad andare a visitare il sito archeologico di Castel Fiorentino, in agro di Torremaggiore, in provincia di Foggia. Le mie zone sono lontane dai circuiti, ma voglio i piccoli borghi e anche le escursioni trovare la meta giusta ma tutto il pubblico anche all’estero. Con la comunicazione posso riuscira a trasmettere la vera anima di un territorio.

L’ultima esperienza che hai raccontato?
Sono tornato da Roma dove ho creato un video per far scoprire la città eterna anche con il turismo alternativo. Ho fatto vedere come con le e-bike in 4 ore si possono visitare i posti clou della capitale.

Che tipo di turismo nascerà dopo la pandemia?
Prima del Covid era tutto diretto nei centri conosciuti ma la riscoperta di valori nella vita ci farà cambiare prospettiva. Già adesso, le persone cercano dei posti tranquilli, le piccole realtà, la natura. Io stesso, prima della pandemia, vivendo in un territorio non turisticamente sviluppato volevo portare il turismo slow con la mountain bike nei dintorni e puntavo alla valorizzazione dei piccoli borghi.

Come vedi il futuro della provincia italiana nella mappa turistica globale?
Attraverso un turismo di collaborazione social possiamo dare la fotografia esatta di come si vive qui: facendo emergere i valori semplici della nostra Italia che è piena di posti da scoprire. Penso a Herdonia, un’area archeologica raggiungibile attraverso una proprietà privata, al monte Cornacchia qui in Puglia, dove c’è una panchina gigante che offre una visione sul Tavoliere unico.

A cosa punti dal punto di vista professionale?
Voglio spingere di più il mio canale food anche per scoprire i piatti tipici dell’Italia. Amo molto la natura e i paesaggi, immergermi nelle storie e negli ambienti che abbiamo sempre sottovalutato senza renderci conto di cosa abbiamo sotto gli occhi.


















Informativa Privacy
Testo dell´informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa Privacy  obbligatorio



Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa Privacy
Testo dell´informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa Privacy  obbligatorio