Come farsi foto da soli in viaggio

25-05-2022 11:30 -

Farsi foto da soli: come fanno instagrammer e blogger

Quando si lavora sul mondo del web, l’errore più comune è pensare che i travel blogger abbiano sempre un fotografo dietro, che è lì pronto a scattargli foto e video in ogni occasione.
Ma è realmente così?
La risposta è no, ovviamente!
La maggior parte dei travel blogger, me compreso, hanno imparato ad adattarsi per essere in linea e al passo con i social e costruirsi con gli strumenti il proprio mondo, facendosi foto da soli.
Oggi vi svelo 2 piccoli consigli per scattarsi foto da soli:

Con treppiedi e mirrorless


Con treppiedi e mirrorless collegata con sistema Wi-Fi allo smartphone si hanno a disposizione il 100 % delle funzione per diventare nello stesso momento fotografo e travel blogger (io uso la mirrorless Canon EOS M50 Mark II).
Scaricando l’app dedicata in base alla fotocamera a disposizione, impostate tutte le funzioni, la collocate sul treppiedi, avviate l’app dello smartphone in modo tale da poter vedere se il modo in cui vi siete posizionati è corretto e potete scattate da remoto con auto scatto immediato o da 3 o 5 secondi per avere il tempo di nascondere lo smartphone.

Con treppiedi, smartphone e telecomandino bluetooth


Con treppiedi, smartphone e telecomandino bluetooth, come seconda soluzione.
Posizionate lo smartphone sul treppiedi, vi collocate nel punto in cui volete scattare la foto e con telecomando, piccolo tale da poterlo nascondere nel palmo della mano, scattate da remoto.
Piccoli trucchetti per ottimizzare le uscite e regalarvi degli ottimi materiali fotografici da utilizzare per i social.
Per concludere dico che ogni tanto per dare più valore al lavoro che facciamo tutti noi travel blogger, potrebbe tornare utile qualche collaborazione esterna con fotografi e video maker, in modo da valorizzare entrambi i lavori, attraverso il blog ed i social.
Potrebbe rivelarsi una soluzione oltre che di visibilità per entrambi, anche una soluzione per mettere ed unire in campo le idee per nuove prospettive.
Ogni territorio, ogni location ha la necessità di essere raccontato/a al meglio.
Unendo le forze si possono raggiungere risultati oltre le aspettative.

Saluti, Mario Whitehead.