14 Maggio 2021
blog
percorso: Home > blog

Overbooking: cos'è e cosa fare per tutelarsi

Lifestyle, Gestire un hotel
scritto da Mario Whitehead il 18-01-2021 08:00
Quando si parla di Overbooking cosa si vuol dire? e come ci si tutela in caso si verifichi?
E’ possibile richiedere un risarcimento? Tutto quello che c’è da sapere.
Una problematica che si verifica non solo negli hotel, ma anche nelle compagnie aeree.

Quando nelle strutture ricettive si ricevono prenotazioni, al di sopra del proprio limite di camere, si verifica quello che nel termine tecnico si chiama overbooking.
Anche nelle compagnie aeree accade, che le compagnie stesse vendono biglietti in numero superiore rispetto ai posti disponibili, quindi alla loro capienza effettiva disponibile.
Questa tecnica non è nient’altro che una sovraprenotazione, e in questo articolo andremo a scoprire nel dettaglio, come funziona, come ci si tutela e in quali casi è possibile richiedere un risarcimento.
Che cos’è l’overbooking in pratica
A volte per poter aumentare i guadagni le strutture ricettive, attivano su più canali di vendita del web le proprie camere, oltre alla vendita diretta telefonica, mettendo così sul mercato, in vendita, una quantità maggiore di camere rispetto alla capacità reale.
Cosa vuol dire questo?

Andiamo a spiegarlo con un esempio pratico.
Se un hotel ha 30 camere, ma attraverso i vari canali di vendita online ne mette in vendita ad esempio 40, può capitare che in un breve arco di tempo possa venderle tutte e 40 contemporaneamente, anche se l’hotel non dispone materialmente di 40 camere.
Questo può capitare e succede, ed è un gioco messo in pratica da molti albergatori, perché si sa che nel periodo di tempo che passa tra la data di soggiorno e la data di prenotazione, c’è sempre una fetta di ospiti che si ritrova a disdire le camere, prima della data di soggiorno.
Questo si fa nel lungo periodo di prenotazione, per garantire che nessun ospite resti escluso dal soggiorno.
Il principio dell’overbooking, si basa su un calcolo di probabilità di disdette.
Ma quando invece si verifica che nessuno disdice?
In quel caso è davvero un enorme disagio, perché gli unici a pagarne le conseguenze sono i viaggiatori.
Io personalmente non ho mai praticato questa tecnica, anche perché la mia struttura non è collocata in una zona ad alta densità di turismo.
Mi è capitato invece di cadere involontariamente nell’overbooking un paio di volte, per aver lasciato un paio di camere in più, in vendita sui vari sistemi di prenotazioni online e di aver ricevuto contemporaneamente più prenotazioni dai diversi canali, nello stesso identico momento, provocando così quello che si chiama overbooking.
A volte se è una prenotazione fatta al momento, nello stesso giorno di arrivo, si può anche tentare di mettersi in contatto con l’ospite per vedere se riesce direttamente a trovare collocazione in maniera diversa, o come spiegherò qui sotto, vediamo cosa succede e come comportarsi.
Da albergatore vi consiglio per prima cosa a livello personale, è evitare di andare nel panico.
Vi spiego nel dettaglio cosa fare in caso di overbooking.
L’albergatore è tenuto a rimborsare l’ospite che ha subito il disagio in due modi:
-nel caso in cui l’ospite rinunci al viaggio, l’albergatore è tenuto ad intervenire con il rimborso del prezzo della camera;
-nel caso l’ospite non abbia nessuna intenzione di rinunciare al viaggio, l’albergatore è tenuto a garantire il pernottamento presso altra struttura, attraverso il reperimento di una struttura libera nei paraggi, di categoria uguale o superiore alla struttura dove originariamente doveva avvenire il soggiorno, pagando in solido anche gli eventuali costi extra della prenotazione e della eventuale distanza dall’albergo prescelto, mettendo se necessario anche a disposizione propri mezzi per lo spostamento.
Lo stesso avviene nelle compagnie aeree.

Quando si verifica un overbooking per eccesso di posti venduti rispetto ai posti disponibili, la compagnia aerea può proporre:
-una scelta tra il rimborso totale del biglietto e/o in alternativa un volo non appena possibile verso la destinazione finale;
-dare un risarcimento calcolato in base alla distanza della tratta aerea del volo prenotato;

-nel caso di scelta per l’alternativa al volo è tenuto a fornire inoltre gratuitamente, assistenza per pasti e bevande durante l’attesa, sistemazione in albergo con trasporto in caso siano necessari pernottamenti.




Se è vero che l’overbooking non è né vietato né perseguibile, è anche vero che gli ospiti ed i passeggeri possono tranquillamente e devono fare valere i loro diritti, per il disagio arrecato.
Nel caso delle compagnie aeree, il verificarsi dell’overbooking rientra anche nel risarcimento per il disagio provocato, attraverso una compensazione pecuniaria che si aggiunge ai rimborsi indicati sopra, che vengono calcolati in base alla distanza della tratta aerea del volo prenotato, anche in caso di accettazione della proposta di ricollocamento presso altro volo.
Inoltre, se le prenotazioni avvengono tramite sistemi online garantiti, come ad esempio su sistemi di prenotazioni online, (come nel caso degli alberghi), come Booking.com, Expedia, etc., il consiglio è quello di rivolgersi direttamente al loro centro di assistenza in modo da trovare la migliore collocazione per eliminare il disagio ed avere la garanzia di essere ricollocati in una struttura idonea con i medesimi parametri della struttura che ha arrecato disagio.
Ad ogni problema c’è sempre una soluzione, basta solo mantenere la calma ed analizzare il problema con tranquillità.
A tutto c’è un rimedio.
Per chiarimenti e consigli, potete lasciare una richiesta o domanda nella sezione commenti qui sotto.





Informativa Privacy
Testo dell´informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa Privacy  obbligatorio



Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa Privacy
Testo dell´informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa Privacy  obbligatorio