04 Dicembre 2022
blog
percorso: Home > blog

Tulum (Messico): cosa vedere e quando andare

Messico, Luoghi da visitare
scritto da Mario Whitehead il 29-12-2021 08:00
A circa ottanta miglia a sud delle località turistiche di Cancun, nello stato dello Yucatan, sorgono le magnifiche rovine della città Maya di Tulum.
Il punto dove le spiagge caraibiche si incontrano con la presenza di una storia millenaria, che affascina da tempo ormai, tutto il mondo, quella dei Maya.
Tulum è un piccolo comune di circa 30.000 abitanti ed è diventata con l'esplosione del turismo a Cancun, una delle mete più gettonate dello Yucatan.
Quasi tutte le strutture esistenti risalgono al periodo tardo post-classico (al tempo della conquista spagnola nel sedicesimo secolo) quando Tulum era un centro commerciale marittimo.
Inoltre è stato ampiamente dimostrato che Tulum era anche un luogo di pellegrinaggio per le donne Maya sulla via per l'isola sacra di Cozumel, dove sorgeva il santuario della dea IxChel.
IxChel era la dea preminente del Pantheon Maya da 100 a 900 AD e il suo santuario a Cozumel fu un punto di pellegrinaggio da parte di un gran numero di donne provenienti da tutti i territori Maya, rendendolo uno dei più grandi punti di pellegrinaggio nel mondo pre-colombiano.
Anche se architettonicamente il sito archeologico di Tulum è piuttosto rozzo, rispetto ad altri siti classici Maya come Uxmal e Chichen Itza, Tulum presenta uno degli scenari più belli dal punto di vista paesaggistico di qualsiasi città costruita dai Maya.
È famoso in tutto il mondo perché questo sito archeologico, è arroccato su una scogliera che si affaccia su spiagge incontaminate con le sue acque cristalline, con il Tempio di Kukulkan che domina le rovine.
Questa struttura, chiamata El Castillo (che significa 'il Castello') dagli spagnoli conquistatori, non fu mai un castello ma un santuario e un centro cerimoniale dell'epoca.
Queste rovine Maya sono connesse alla sottostante Playa del Paraíso da una scalinata, quindi dopo aver visitato il sito non potete non concedervi un tuffo per rinfrescarvi le idee, e provare la sensazione della cultura Maya a 360 gradi, tra storia, paesaggio e natura.

I Cenotes


Se vi trovate a visitare la zona dello Yucatan, sentirete subito parlare dei Cenotes.
I Cenotes sono delle grotte naturali di acqua dolce, formate in seguito al crollo del tetto calcareo, che regalano la bellezza visiva della natura, costituendo così uno degli elementi più suggestivi di questa zona del Messico.
Nell'area di Tulum sono molto numerosi e, in alcuni di essi, oltre a visitarli per ammirarne il fascino, e possibile persino fare snorkeling.
La luce è perfetta per scattare fotografie mozzafiato: vale la pena visitarli, regaleranno sicuramente un'emozione unica.

Vita notturna


Anche nella realtà di Tulum come nella zona di Cancun è molto attiva anche la movida.
L'offerta notturna della città di Tulum è fra le migliori del Messico.
A differenza della vicina Cancun, la movida locale è meno appariscente, ma anche qui ci sono dei locali molto glamour.

I periodi migliori per visitare Tulum


La penisola dello Yucatán trovandosi nella zona sud-est del Messico presenta un clima principalmente tropicale con una stagione di grandi piogge, caldo e umidità da maggio a novembre, e una stagione secca caratterizzata da clima temperato e scarse precipitazioni da dicembre ad aprile.
Il mio consiglio è di andare tra fine settembre e dicembre.
Io ci sono stato a fine settembre, ho beccato qualche strascico di acquazzone tropicale, ma sono stati tutti di breve durata.
I mesi tra gennaio a marzo sono considerati periodi di alta stagione.
Nell'organizzare questo viaggio, ricordate di stipulare sempre una buona assicurazione viaggio, per evitare disguidi e inconvenienti.

Tappa a Kin Toh Tulum, per un tramonto mozzafiato


Stai pensando a cosa fare per trovare un vero momento di relax dopo una giornata all'insegna della storia Maya?
Passare un pomeriggio a Kin Toh Tulum è la soluzione ideale.
Infatti da questo magnifico luogo ci si può immergere in una esperienza gastronomica locale ed ammirare il magnifico tramonto con il suo panorama.

Cosa visitare nei dintorni di Tulum


Punta Soliman: puro relax


A soli 15 km dalla città di Tulum, dovete assolutamente far tappa a Punta Soliman.
Una magnifica conca con mare cristallino e sabbia bianca dove concedersi del relax e godersi lo spettacolo del mare caraibico senza dover trovare un angolo lontano dai turisti che accalcano la spiaggia e alla ricerca di un lettino sul litorale.
È una spiaggia pubblica, molto affascinante perché circondata anche da una folta vegetazione, oltre ad essere protetta dalla barriera corallina.
Se siete alla ricerca di tranquillità e godervi un pomeriggio prendendo il sole o facendo snorkeling, questa spiaggia è davvero l'ideale, la consiglio.
Per il resto non posso raccontare altro, ma posso consigliarvi di dare un'occhiata ai vari articoli sulla zona dello Yucatan, per programmare un viaggio alla scoperta dei Maya.

Saluti, Mario Whitehead

Potrebbero interessarvi anche i seguenti articoli:
- Cosa vedere a Cancun in Messico;
- Una guida in una delle penisole più rilassanti del momento, lo Yucatàn;



Informativa Privacy
Testo dell´informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa Privacy  obbligatorio
generic image refresh




Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

visibility
NON SONO REGISTRATO

crea account
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa Privacy
Testo dell´informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa Privacy  obbligatorio
generic image refresh


cookie